Scientia est potenzia

Bacone
Cerca     
Nessun risultato per questa ricerca
Tutto ciò che c'è da sapere sui cookie
Lo studio
Contratti dello studio
Servizi di assistenza
Le linee guida del Garante per la Privacy
Come mettersi in regola con le norme
Arbitrato e conciliazione on line
Servizi dello studio

Prevenire possibili contenziosi, riconoscere i propri diritti e doveri, approfondire la conoscenza delle norme che regolano un rapporto, sono alcuni argomenti di consulenza propri dell'attività di uno studio legale.

In materia associativa

Il diritto di associarsi liberamente è diritto costituzionalmente garantito (artt. 2 e 18 Cost.).

La libertà di associazione non esclude tuttavia la esistenza di norme di legge che disciplinano i diritti ed i doveri del singolo socio e le responsabilità dell’ente verso terzi.

La legislazione prevede altresì  procedure per il riconoscimento della personalità giuridica, nonché detta regole con riguardo a particolari tipi di associazione che avendo rilevanza sociale godono di benefici e riconoscimenti (organizzazione di volontariato, associazione di promozione sociale, associazione familiare, …).

La complessa e articolata regolamentazione del settore no profit richiede una puntuale conoscenza della normativa in materia  una corretta gestione dell’ente associativo o di capitale (fondazione).

In materia ecclesiastica

 

Gli enti ecclesiastici e religiosi sono soggetti della società civile.

Utrumque Ius:  diritto canonico e diritto civile, accomunati dal diritto concordatario (art. 7 Cost.), regolano la vita delle “persone giuridiche pubbliche” (can. 116) o degli “enti ecclesiastici” (legge n. 222/85) nella complessità dei rapporti tra Chiesa cattolica e società civile italiana.

L’attività di consulenza svolta dallo studio da molteplici anni a favore di enti religiosi ed istituzioni ecclesiastiche ha permesso di maturare una approfondita e specifica conoscenza del settore tale da conciliare la rigida disciplina normativa con i valori del cattolicesimo.

Questioni di lavoro e previdenza

In considerazione della complessa evoluzione legislativa in materia di rapporto di lavoro  (sia esso di natura subordinata o autonoma) la esaustiva conoscenza della disciplina civilistica e previdenziale è quanto mai necessaria.

La molteplicità dei contratti previsti dalla legge (ad esempio rapporto subordinato a tempo pieno o part-time, a tempo indeterminato o a termine, di somministrazione, collaborazione coordinata e continuativa, occasionale od a progetto, prestazioni di lavoro autonomo) determinano in capo al datore di lavoro numerosi doveri, obblighi ed adempimenti; diversamente il lavoratore o il prestatore d’opera dimostrano difficoltà ad acquisire informazioni dei propri diritti e doveri contrattuali.

La prestazione lavorativa ha peraltro implicazioni di natura previdenziale: sia con riguardo al rapporto contributivo nei confronti degli enti di assicurazione (ad esempio INPS, INAIL, fondi di previdenza complementare, casse professionali), sia con riguardo alle prestazioni previdenziali ( indennità di maternità, di malattia e di disoccupazione, prestazioni pensionistiche in caso di invalidità o vecchiaia, nonché a favore dei superstiti).

Questioni immobiliari e condominiali

Tra i beni quelli immobili si caratterizzano generalmente per il loro significativo valore economico.

Il trasferimento e la gestione del bene, i rapporti di vicinato, le evidenze tributarie, sono alcuni aspetti della “vita” del bene immobile.

Le questioni si ampliano e si diversificano qualora il bene sia di proprietà di più soggetti (comunione o condominio), o più soggetti abbiano sul medesimo bene distinti diritti (usufrutto, abitazione, servitù, enfiteusi, superficie).

Di fronte ad una complessa  situazione giuridica una preventiva consulenza  può garantire una migliore tutela e gestione dell’immobile anche al fine di prevenire possibili future controversie.

 



www.sferadesign.it  Copyright 2008 - 2021. Diritti riservati
HOME   |   SERVIZI |   LO STUDIO |   CONTATTI
Home page